Di notte

Che dormire sia un bisogno primario è una certezza granitica su Fidicinlandia. Che dormendo ciascuno per conto suo si dorme tutti di più, e meglio, anche. Cotale credo vale anche, e soprattutto, per i coniugi, i quali da sempre celebrano con un sorriso di piena complicità il momento del commiato, quando si girano, si danno le spalle e ciascuno si accoccola nella sua metà di paradisiaco calduccio stando religiosamente fedeli a lasciare uno spazio invalicabile tra i due corpi. Dormire abbracciati? Oh, che primitiva soluzione! Per dormire solo tanto scomodi? Giammai.

Finché.

Finché è arrivato Pasqualino settebellezze che a suon di gote rosa, di mezzi sorrisi e di riccioli sulla fronte ha sgretolato le certezze di tutti. Adesso, di notte, la mamma ha un sorriso da imbecille stampato sulla faccia, e si guarda il fagottino, se lo accarezza e se lo culla tenendolo stretto stretto tra le braccia fin quando lui, che rischia probabilmente di soffocare, tossisce o si muove, e allora ella – l’imbecille – coglie l’occasione di risistemarselo per bene tra le braccia e sospirare, pensando seria a mezza bocca ”Dio, com’è bello”.

Per fortuna tale teatrino si svolge in piena solitudine, visto che il babbo non c’è quasi mai, o forse peggio, perché lui, l’omo di casa, l’Ercole dei traslochi, il burbero dalle spalle larghe, quando c’è non dorme mica, sta lì e se li guarda con gli occhi a cuore, finché al primo vagito del piccolo imperatore si avvicina, facendo gli occhi della triglia, la bocca del pesce e, incrociando lo sguardo della mamma, le dice, sottovoce, serissimo

– sì, è vero, è commovente.

Annunci

One thought on “Di notte

  1. Gio ha detto:

    fantastyczne… Gio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

mammamsterdam

Unica, imprescindibile, imponderabile, inevitabile Mammamsterdam da oggi anche in formato monodose e nuova confezione migliorata

Germania

Opinioni di un freelance

Baby Blues

diario di un film

Short Cuts America: il blog di Arnaldo Testi

Politica e storia degli Stati Uniti

(Carne da macello)

Just another WordPress.com site, so what?

Z bzem

Cukier albo bez

Fidicins

da Cracovia a Berlino, passo passo

boostapazzesca

tre metri sotto er laurentino pittrentotto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: