La tata Tina se ne va

Oggi. Verso una Pasqua polonese coi suoi fratelli, la mamma, i nipoti e la campagna, che vuol dire burro, torte, pane e farina. Già, la farina, che speriamo venga buona quest’anno. Stamani ha visto Pietrasanta e ha addormentato Topolino delle Sette Meraviglie nel duomo, perché fuori pioveva. Domani sarà a Cracovia e prenderà il bus per raggiungere casa sua.

E i fidicini si dicono che senza di lei sarà Pasqua, ma senza resurrezione. Oiòi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

mammamsterdam

Unica, imprescindibile, imponderabile, inevitabile Mammamsterdam da oggi anche in formato monodose e nuova confezione migliorata

Germania

Opinioni di un freelance

Baby Blues

diario di un film

Short Cuts America: il blog di Arnaldo Testi

Politica e storia degli Stati Uniti

(Carne da macello)

Just another WordPress.com site, so what?

Z bzem

Cukier albo bez

Fidicins

da Cracovia a Berlino, passo passo

boostapazzesca

tre metri sotto er laurentino pittrentotto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: