Cani, catene e poesia

Puntuale come un postino senza bicicletta, quando scoccano su Fidicinlandia le 9 arrivan per posta le poesie della signora splendente. Che lei splende ancora, eccome se splende. Mentre il giovane Adone gioca coi cubi al suono melodico della lingua della zia cerbiatta, quando le due capellone sono a scuola tra capelloni simili e papà Bakunin ormai è in volo e probabilmente dorme, maman indossa la visierina blu dei postini di una volta e voilà, ecco le sue traduzioni. Viva la poesia! Viva i cani!

 

Catene

 

Un giorno afoso, una cuccia del cane e un cane alla catena.

Qualche passo più in là una ciotola piena d’acqua

Ma la catena è troppo corta e il cane non ci arriva,

Aggiungiamo al quadro ancora un dettaglio:

le nostre ben più lunghe

e meno visibili catene,

grazie alle quali possiamo liberamente camminare intorno.

 

pag. 10, ”Wystarcy”, ed. A5

Annunci
Contrassegnato da tag ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

mammamsterdam

Unica, imprescindibile, imponderabile, inevitabile Mammamsterdam da oggi anche in formato monodose e nuova confezione migliorata

Germania

Opinioni di un freelance

Baby Blues

diario di un film

Short Cuts America: il blog di Arnaldo Testi

Politica e storia degli Stati Uniti

(Carne da macello)

Just another WordPress.com site, so what?

Z bzem

Cukier albo bez

Fidicins

da Cracovia a Berlino, passo passo

boostapazzesca

tre metri sotto er laurentino pittrentotto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: