Di notte

Adesso la notte fidicina è il buio che sta fermo là fuori, nero, stretto dalle cornici bianche delle finestre, e in casa non c’è altro che il silenzio dei sogni dei bambini, un silenzio lontano e forse provvisorio. Potrebbero spegnersi le ultime luci, anche. Eppure maman cerca di dilatare quel momento, di prolungare l’ora, quasi volesse rimandare, ritardare, dimenticare. Dimenticare quello che accadrà nel frattempo, tra lo spegnersi delle luci artificiali e l’accendersi del giorno dopo.

Vorrebbe dimenticare che questa notte la cerbiatta ungherese scivolerà nel buio della città tedesca e se ne tornerà a casa. Zitta zitta, approfittando della notte, ch’è un momento d’abbandono. Le due non sanno salutarsi e ogni volta si guardano e si dicono, ”vabbè, vado, eh?”, ”ah… sì’‘, come se uscissero un attimo, come se non fosse un saluto di partenza. Mai. Da tanti anni. Perché salutarsi è brutto, brutto, orribile. E loro due lo sanno. Quindi se la prenderà lo stesso buio che sta adesso di là dai vetri, poi un treno, poi un altro e un altro ancora e alla fine sarà di nuovo a casa sua. Lontanissima.

Per questo il postino di domani arriva in anticipo, ma non con la Szymborska, che stasera nel cuore c’è posto per una sola cerbiatta e domani è vacanza e sarà un ambaradan di voci di bambini. Stasera ci vuole una Ewa, Ewa Lipska.

 

Labirinto

 

Cara signora Schubert, la saluto

dal Labirinto, dalla località termale dell’ambiguità

che mi guida in errore. Cerco le fonti

bollenti del nostro amore, l’abbeveratoio delle parole minerali,

le ore di cura in due. Mi perdo nei tortuosi

ricordi che si incrociano in strade;

cado nella trappola della geometria. Inciampo

nei cavi delle date. Tutto, ciò che ci ha amato, cara

signora Schubert, non ha più via d’uscita.

 

pag. 7, tratto da ‘‘Cara pani Schubert’‘, Wydawnictwo Literackie, 2012

Annunci
Contrassegnato da tag ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

mammamsterdam

Unica, imprescindibile, imponderabile, inevitabile Mammamsterdam da oggi anche in formato monodose e nuova confezione migliorata

Germania

Opinioni di un freelance

Baby Blues

diario di un film

Short Cuts America: il blog di Arnaldo Testi

Politica e storia degli Stati Uniti

Z bzem

Cukier albo bez

Fidicins

da Cracovia a Berlino, passo passo

boostapazzesca

tre metri sotto er laurentino pittrentotto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: