Cara signora Schubert,

La signora Schubert sta entrando di fatto nel paesaggio umano fidicino. Non sappiamo chi sia, né tanto meno siamo in grado di darle una figura, ma in questo casino bambino, con un nano minuscolo rivoluzionario, una novenne testarda e faticosa e una ragazzina di mezzo che si nasconde dietro i fratelli per scivolare lontana dalle richieste della mamma, sembra che ci sia bisogno proprio di una signora Schubert a cui fare appello. E la frase eh, cara signora Schubert, ogni tanto appare a mezza voce tra le labbra di maman. Capita che i tre stiano seduti insieme, una canta stonando e improvvisando canzoni demenziali su re e principi, l’altra mastica una gomma alternando i movimenti della mandibola a pernacchie dentro un bicchiere e a un tamburellare scoordinato su una scatola, il piccolino se le guarda e ride e si intona al loro delirio con la sua vocina angelica… allora la mamma li guarda, sospira e le scappa un eh sì, cara signora Schubert…

 

Città

 

Cara signora Schubert, ci sono delle città che

potrebbero testimoniare contro di noi. Le abbiamo lasciate

all’improvviso e senza giustificazione. Ci hanno rincorso

sulle autostrade indirizzi spaventati e letti d’albergo.

Ricorda signora le pupille dilatate di Venezia?

L’offesa Manhattan? L’ambiziosa Zurigo, parente

di Thomas Mann? Le città dove siamo nati erano offese,

ma si sono comportate con dignità. Sapevano che saremmo tornati.

Come tutti i bambini d’una tormentata vecchiaia.

 

Ewa Lipska, Droga pani Schubert, WL

Annunci
Contrassegnato da tag ,

2 thoughts on “Cara signora Schubert,

  1. zia peonia ha detto:

    ma davvero bellissima e tu sei brava proprio

  2. Fidicins ha detto:

    bellissima, sì, la signora Lipska è molto brava (mica io!) e questo libretto un amore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

mammamsterdam

Unica, imprescindibile, imponderabile, inevitabile Mammamsterdam da oggi anche in formato monodose e nuova confezione migliorata

Germania

Opinioni di un freelance

Baby Blues

diario di un film

Short Cuts America: il blog di Arnaldo Testi

Politica e storia degli Stati Uniti

Z bzem

Cukier albo bez

Fidicins

da Cracovia a Berlino, passo passo

boostapazzesca

tre metri sotto er laurentino pittrentotto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: