Sushi stream of seteness

Quando le ragazzette fidicine hanno bisogno di coronare in bellezza una giornata capita spesso che si ceni a sushi. ‘Il sushi, wow!!’ strepitano le due pollette. Essì che ci sono volute sedute e sedute di maki e zuppe di miso, perché al’inizio guai, all’inizio non mi piace, non lo voglio etc, e giù con tutto il decalogo della bambina-gallina a cui verrebbe fatto di tirare il collo, poi si sono sciolte, si sono riconosciute le loro cosucce preferite e ormai siamo che è il loro piatto preferito. Tanto anche questo aspetto divertente ha l’esser mamma, insistere, aspettare ed esercitare la pazienza dell’elefante che uno magari nemmeno ha e tirare avanti così, di prova in prova finché qualche argomento in più entra nella testa di queste personcine piccine.

L’unico effetto collaterale del sushi fidicino, però, è la notte che segue. L’effetto immediato della salsa di soya è che al calduccio delle lenzuola si fanno sogni strepitosi, vagamente ripetitivi, ma strepitosi. Guerre tra animali a sette occhi e bambini altissimi, nel deserto. Oppure maman deve aspettare il treno insieme a tutta la banda di ragazzini assetati, ma sono soli e non c’è nulla, e come? Il treno? E siamo nel deserto! Il primo giorno di scuola, con la scuola vuota e anche senza la scuola perché intorno è solo e soltanto sabbia. Il deserto, appunto.

La sera festeggiano a sushi e la notte si incontrano nel corridoio come zombie ciondoloni, mossi soltanto da un irresistibile bisogno di bere. Acqua, acqua, possibilmente gassata, anche. E quindi ecco la regina di casa fidicina, la sodastream, che fischia e lavora a pieni polmoni mentre di là dalla finestra è tutto buio e scuro e silenzioso e lei invece fischia e strepita e gassa l’acqua, per un glugglù di queste anime assonnate.

Che la benedicono però, lei e quel genio miracolato che l’ha inventata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

mammamsterdam

Unica, imprescindibile, imponderabile, inevitabile Mammamsterdam da oggi anche in formato monodose e nuova confezione migliorata

Germania

Opinioni di un freelance

Baby Blues

diario di un film

Short Cuts America: il blog di Arnaldo Testi

Politica e storia degli Stati Uniti

Z bzem

Cukier albo bez

Fidicins

da Cracovia a Berlino, passo passo

boostapazzesca

tre metri sotto er laurentino pittrentotto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: