Valzer quotidiani

Questo blog qui sta perdendo di vista la poesia.

Come il tavolino di un bar senza sedie

come una bottiglia d’acqua gassata senza tappo

come un mp3 senza musica.

Tocca trovare rimedio, dunque, e in fretta.

Altrimenti sembra che la vita sia solo un pullulare di minorenni scatenati e sorridenti. Ennò, la vita, in teoria, ha anche un suo spazio di intimità. Altrimenti perché ci si sveglia presto la mattina, si preparano le merende, li si veste perbenino che non abbiano a morir di freddo o di caldo (di caldo, qui, si fa per dire) e li si accompagnano a scuola? Santi cancelli dell’educazione – loro – e della libertà – nostra -, ingoiateveli e occupatevi di queste menti friabili, eppure dure come il marmo, finché la giostra non cambierà disco e arriveranno le quattro e si cambierà il giro di questo valzer quotidiano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

mammamsterdam

Unica, imprescindibile, imponderabile, inevitabile Mammamsterdam da oggi anche in formato monodose e nuova confezione migliorata

Germania

Opinioni di un freelance

Baby Blues

diario di un film

Short Cuts America: il blog di Arnaldo Testi

Politica e storia degli Stati Uniti

Z bzem

Cukier albo bez

Fidicins

da Cracovia a Berlino, passo passo

boostapazzesca

tre metri sotto er laurentino pittrentotto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: