Caro Topolino,

Caro Topolino,

me lo ha chiesto anche ieri la tua maestra preferita, no? ”Toppolìno? Was ist Toppolìno”. No, dico io, è come schatzi, voi lo chiamate schatzi e io lo chiamo topolino, sempre lui è. Ecco. Adesso anche loro ti chiamano Toppolìno, con una p di troppo, ma si sa, l’abbondanza non guasta, soprattutto in affetto. Ecco Topolino, adesso che sei circondato da un affetto che nemmeno un tuorlo nel bianco dell’ovo, ecco, topinz, adesso sarebbe il caso che tu ti dessi una mossa, eh? A fare cosa? Come a fare cosa? Stai per compiere due anni, tra poco andremo in Italia e, nella terra oriunda della mamma tua, nell’abbraccio della Versilia, con la Pania da una parte e il mare dall’altra potrai finalmente liberarti di questa fanciulla abitudine da bebé. Quale? E certo, figuriamoci se qui non si fa finta di non capire. Due anni, è una bella età. Sai, per certe cose è persino l’età giusta. Scenderai in Italia come un giglietto bianco che osserva la calata delle barbare ugrofinniche, verrai portato in braccio e, se dormirai, loro, le barbare, cammineranno in punta di piedi e si faranno silenziose per te. Ché sei nato come la colomba pasquale che vola e rinasce, un colombotto di Pasqua sei. Sarà che voi figlioli siete tutti una resurrezione per me, da cosa non so, da quale morte non ho idea, però insomma squilli di trombe e scampanìi di campane con voi, che vi ho fatti tutti sotto Pasqua, sarà che tanto mi piace la primavera. Però mi piace anche l’inverno, e infatti una di voi è nata d’inverno. E però è vero che anche l’autunno mi piace tanto, dio quanto mi piacciono le foglie marroni e la natura che si spoglia dal calore dell’estate, e vabbè, chi sa che prima o poi non ne verrà fuori un altro d’autunno. Chi lo sa, per adesso speriamo che le cicogne abbiano ben altre destinazioni, speriamo che vadano per esempio a San Sepolcro, vicino Arezzo, a portare tanti bei canini in una certa casa, perché com’è che han chiesto le tue sorelle? ”Mamma, ma perché, una canina ha bisogno di fare sex con un cane per rimanere incinta?” E io ridacchio, e sorrido, perché siete tutti piccini che siete meravigliosi, anche quella là che parla più lingue degli anni che ha, anche lei è deliziosamente piccina, e menomale. ”Be’ tesoro, che pensavi, che una canina rimanesse incinta così? Come un virus? Un raffreddore? Oh, ha preso il raffreddore. Oups è incinta”. Insomma caro il mio adorato Topolino, qui si diventa tutti più grandi, piano piano, è il vantaggio del tempo che passa. Le tue sorelle barbare crescono, ma anche te, sai? E allora che si fa? Tra poco dobbiamo fare le valigie per il viaggio dei tuoi due anni e come le organizziamo queste valigie? Pensa che buffo, all’andata non paghi il biglietto aereo, ma passi come un bagaglio per le ginocchia della mamma tua, che per tutto il viaggio ti guarderà negli occhi e ti ripeterà la sua frase preferita ”dai un bacino alla mamma, un bacino, dai un bacino”, che te fai gli occhietti del bambino scocciato, lo sa, lo fa apposta. E invece al ritorno? Al ritorno avrai un seggiolino tutto tuo. WOW! Dovremo pagarti un bel biglietto aereo (a prezzo pieno, s’intende) e non sarai più un infant, ma un child. E starai seduto come le tue sorelle perché avrai ormai compiuto due anni. Pensa che salto in avanti, un seggiolino tutto tuo. Ecco, allora, li vogliamo lasciare a casa questi pannolini? L’abbiamo imparato a dire caccapipì?

la mamma

ps. ah, e poi ti prego, già che siamo in argomento di aereo, non chiedermi la puppa quando l’aereo decolla, davvero. Non ti avrò più in braccio, non farmi fare la lupa di Roma, non fare il Romoletto alla fontana, ti prego. Te la do dopo, non appena posso staccarti dal seggiolino, promesso. 

Annunci
Contrassegnato da tag ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

mammamsterdam

Unica, imprescindibile, imponderabile, inevitabile Mammamsterdam da oggi anche in formato monodose e nuova confezione migliorata

Germania

Opinioni di un freelance

Baby Blues

diario di un film

Short Cuts America: il blog di Arnaldo Testi

Politica e storia degli Stati Uniti

(Carne da macello)

Just another WordPress.com site, so what?

Z bzem

Cukier albo bez

Fidicins

da Cracovia a Berlino, passo passo

boostapazzesca

tre metri sotto er laurentino pittrentotto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: